Tempo di lettura: 2 minuti

Stress da Lavoro Correlato, come gestirlo correttamente

 

L’ambiente di lavoro può essere fonte di soddisfazioni ma, in molti casi, comportare anche l’insorgenza di problemi e preoccupazioni. Un certo livello di stress è considerato normale, anche nello svolgimento delle proprie mansioni quotidiane, mentre il superamento di alcune soglie viene indicato come problematico.

 

Visti gli effetti che lo stress può avere su corpo e mente, determinante anche a livello di prestazioni lavorative, dal 2011 in Italia è obbligatoria la valutazione dello Stress da Lavoro Correlato, una problematica che si verifica nel momento in cui il lavoratore percepisce come eccessivo il carico di compiti e responsabilità a lui affidati.

Tale valutazione avviene attraverso la preparazione di un questionario cartaceo che viene consegnato ai lavoratori e che dovrà essere da loro compilato. Proprio allo scopo di rendere efficace e semplice la Valutazione dello Stress da Lavoro Correlato, sarà necessario iniziare ad approntare test precisi che, anche in fase di correzione, diano la possibilità al datore di lavoro di ottenere in poco tempo i dati utili.

 

Errori comuni nella Valutazione dello Stress da Lavoro Correlato

 

I questionari per effettuare la Valutazione dello Stress da Lavoro Correlato sono spesso caratterizzati da elementi che non li rendono efficaci e che ne vanificano lo scopo essenziale.

Un questionario che sia difficile da interpretare già nel momento della compilazione non sarà uno strumento utile al fine di ottenere delle risposte concrete e allo scopo di capire che cosa stia succedendo all’interno dell’azienda.

 

Allo stesso modo, anche il fatto di dover sottoporre i test ad una successiva correzione, che spesso viene affidata a personale senza un’adeguata preparazione, può determinare l’insorgenza di problemi e una raccolta imprecisa di dati.

 

Per questi motivi sarebbe bene affidarsi a sistemi automatizzati sia per la creazione dei moduli sia per la loro successiva correzione e raccolta dati, in modo da rendere tale valutazione uno strumento realmente utile a migliorare lo stato di salute dei dipendenti.

 

Creazione e lettura ottica dei questionari di valutazione, una soluzione concreta

 

La soluzione che potrà portare a raggiungere dei risultati soddisfacenti relativamente alla valutazione dello stress è sicuramente quella che vede l’utilizzo di software specifici sia per la creazione sia per la correzione dei test. In particolare, in questo modo, si potranno avere dei questionari chiari e scevri da problemi di interpretazione e, allo stesso tempo, si eviteranno eventuali errori, da parte del personale, durante l’operazione di correzione e analisi dei dati.

 

Software come QuestioBuilderX consentono di automatizzare il processo di creazione del questionario e di correzione dei risultati con l’utilizzo di un semplice scanner a lettura ottica, che consente una analisi semplificata delle risposte. Sarà inoltre possibile creare un vero e proprio database al quale attingere per intraprendere manovre atte a ridurre le problematiche lavorative, soprattutto nel caso in cui sia necessario creare piani d’azione a lungo termine.

 

 

Indice dell'articolo

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Hai bisogno di informazioni?
Ales sarà lieta di illustrarti ancora meglio il proprio servizio