Tempo di lettura: 3 minuti

Elezioni ad alto numero di partecipanti: consigli e supporti tecnologici

Spoglio delle schede elettorali tramite il software a lettura ottica QuestioBuilderX per l'acquisizione automatica dei voti in tempo reale

 

Molte istituzioni ed associazioni si sono trovate ad affrontare il problema della gestione delle elezioni, soprattutto in contesti ad alta partecipazione. Le elezioni possono essere organizzate secondo diverse modalità , ma quella più comune rimane il voto in presenza. Questa formula prevede che gli elettori si rechino al seggio per esprimere la propria preferenza tramite la scheda elettorale.

 

La scheda elettorale: consigli utili

La scheda elettorale è un fattore decisivo per la buona riuscita delle elezioni. Per ottenere maggiore efficienza nelle procedure di voto sarà opportuno realizzare schede chiare e semplici. Le scelte grafiche hanno conseguenze sulla ricezione positiva della scheda elettorale e sulla sua fruibilità. Gli spazi e le informazioni contenute all’interno del foglio devono essere ripartite con ordine e i nomi dei candidati scritti tutti con gli stessi caratteri e dimensioni, pena la non validità dell’elezione. Evidenziare in caratteri più grandi il nome di un candidato equivale ad influenzare il voto in maniera palese e sleale. Anche lo spazio per le crocette dev’essere uguale per tutte le differenti preferenze, con riquadri ben delineati sui quali apporre la fatidica crocetta.

Una volta effettuata la votazione la scheda viene riposta nell’urna elettorale e allo scadere delle elezioni gli scrutatori si occupano del conteggio dei voti.

 

I compiti degli scrutatori

In tutte le elezioni gli scrutatori svolgono un ruolo fondamentale. Si occupano dell’accoglienza dei votanti e controllano il rispetto delle norme che regolamentano il voto. Tra le varie operazioni che gli scrutatori devono seguire scrupolosamente quella più delicata è lo spoglio delle schede elettorali. In contesti con alto numero di partecipanti al voto la procedura di scrutinio occupa gran parte del tempo e delle energie. Ogni scheda va attentamente registrata e, affidandosi esclusivamente ad una modalità manuale di inserimento, si può riscontrare un margine di errore che comporta il rischio di uno sfalsamento del risultato complessivo dell’elezione. Nuove modalità automatizzate sono state recentemente sperimentate per agevolare questa fase dell’elezione.

 

L’uso dei dispositivi tecnologici nelle procedure di voto

Una rivoluzione in questo senso è stata possibile grazie all’avvento di tecnologie e software in grado di gestire le procedure del seggio in maniera più snella e sicura. Queste innovazioni rendono completamente automatizzate le fasi che prevedono procedure manuali, ad esempio:

  • Identificazione degli elettori
  • Controllo del diritto di voto
  • Conteggio delle schede in fase preliminare
  • Acquisizione automatizzata del voto
  • Elaborazione dei dati
  • Creazione di statistiche e grafici
  • Condivisione informatizzata dei risultati

 

Software per la gestione di Elezioni e Votazioni

Una brillante sperimentazione in questo campo è stata effettuata grazie alla Ales ideatrice di e-Voto, un software testato in occasione delle politiche del 2001, per la prima volta in Europa. La sperimentazione diede avvio a un ciclo di sperimentazioni nel triennio 2004/2006, testato a livello nazionale e approvato dal Consiglio dei Ministri. Il software dimostrò di poter abbattere i costi relativi alle procedure di seggo svolte manualmente, grazie ad una precisa e sicura automatizzazione.

 

QuestioBuilderX

Un altro software che si distingue nel campo della gestione delle elezioni è QuestioBuilderX. Questo software, collegato ad uno scanner per la lettura ottica delle schede, consente di sostituire il procedimento di data entry manuale attraverso un sistema di acquisizione elettronica del voto, che avviene comunque tradizionalmente con scheda e matita. Il software consente anche di creare i moduli e di personalizzarne contenuti e grafica. Un elemento distintivo di QuestioBuilderX è la possibilità di ricorrere ad un sistema di riconoscimento degli elettori in forma anonima attraverso la lettura ottica di codici a barre. La scansione delle schede consente di avere tutte le singole schede in formato pdf ed è seguita dall’elaborazione computerizzata dei risultati, in formato foglio elettronico o documento di testo.

I vantaggi apportati da questi software aprono nuove possibilità, sicure e pratiche, per la logistica e l’organizzazione di elezioni ad alto numero di partecipanti.

Indice dell'articolo

Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Hai bisogno di informazioni?
Ales sarà lieta di illustrarti ancora meglio il proprio servizio